top of page
  • Bilbò Academy

Chat GTP per imparare l'inglese?

Aggiornamento: 20 dic 2022


Imparare l'inglese con chat gtp

30 novembre 2022: OpenAI lancia al pubblico la sua ultima creazione, ChatGTP.

Una data storica, che segna un punto di svolta nello sviluppo dell'intelligenza artificiale.

Ammenoché, come dicono gli inglesi, tu non abbia vissuto sotto una roccia (osisa "Unless you've been living under a rock..."), avrai sicuramente sentito parlare di questa nuova tecnologia, che porta speranze e paure nelle diverse industrie.

Dagli insegnanti che temono gli studenti utilizzeranno questa intelligenza artificiale per imbrogliare con più facilità fino ai futurologi che pensano ci possa aiutare ad avere un'anteprima di come sarà il futuro, ci sembrava giusto dire anche la nostra.



Cos'è Chat GTP e cosa lo rende diverso dagli altri Chatbox


Innanzitutto, ChatGTP è un chatbot sviluppato da OpenAI, un laboratorio di ricerca sull'intelligenza artificiale basato a San Francisco.

I chatbot non sono una novità. A tutti è capitato di entrare nel sito di una compagnia di qualche tipo e di vedere apparire una finestra di chat controllata da una macchina.


Cos'ha quindi ChatGTP di speciale?


ChatGTP non è corredato di risposte preprogrammate a seconda degli input ricevuti. Se ad esempio sto chattando con il bot della mia compagnia telefonica per dei problemi che ho con il mio wifi, il bot riconoscerà le parole chiave "problema" e "wifi" e mi manderà delle procedure che sono state scritte precedentemente da un tecnico.

Questo nuovo tool, invece, è un modello di linguaggio. Non ha delle risposte preprogrammate ma ha imparato la lingua studiando dei corpus da miliardi di parole, sviluppando anche una comprensione profonda della grammatica e lo spelling. Ciò che significa è che il bot è in grado di comprendere la tua domanda, cercare le informazioni nel suo database, e risponderti in maniera coerente elaborando la risposta in modo autonomo, senza aiuto di un essere umano.


Insomma, ChatGTP è una chatbot progettata per intrattenere conversazioni naturali ed è in grado di comprendere e generare testo simile a quello umano.


Il suo utilizzo è gratuito: per provarlo, clicca qui. Attenzione, dovrai creare un account, anch'esso gratuito.


ChatGTP per lo studio dell'inglese


Essendo, per l'appunto, uno strumento sviluppato con l'intento di replicare la naturale conversazione umana, viene spontaneo chiedersi: può aiutarmi con lo studio e la pratica dell'inglese?


La risposta è sì, ma con dei limiti.


Innanzitutto per ora lo strumento funziona esclusivamente in forma scritta, ovvero non è possibile parlare con il bot e quindi non può essere utilizzato per la pratica di speaking e listening.


Possiamo però utilizzarlo per praticare la conversazione scritta utilizzandolo come amico di penna, o pen pal. Una cosa che possiamo fare è ad esempio chiedere al bot di correggere i nostri errori di grammatica ed, eventualmente, chiedergli una spiegazione per le correzioni.


Possiamo anche chiedere al bot di creare degli esercizi ad hoc per esercitare un particolare punto grammaticale che non ci è chiaro.


Un'altra utilità del bot è quello di darci più informazioni sulla lingua, come un hyper-vocabolario, come ad esempio più informazioni sui sinonimi.

Sappiamo che ogni diverso sinonimo, nonostante il significato sia lo stesso, può essere utilizzato in un contesto diverso (in linguistica si dice che i sinonimi perfetti non esistono!). Ad esempio, microscopico è un sinonimo di piccolo, ma mentre possiamo dire "Mio fratello è un bambino piccolo", riferendoci alla giovane età, la frase "mio fratello è un bambino microscopico" risulta piuttosto comica, e, inoltre, capiremo che il riferimento è alle dimensioni fisiche e non l'età anagrafica.


In questo esempio, ho chiesto alla chat di darmi dei sinonimi di "small".


sinonimi chat intelligenza artificiale

In questo senso, il bot è una risorsa fantastica per esplorare e chiarire dei dubbi sul lessico inglese, oltre che una fantastica risorsa per grammatica.


Quali sono gli svantaggi nell'utilizzo della ChatGTP per l'apprendimento delle lingue?


Oltre alla non dare la possibilità di esercitare la conversazione orale, ci sono diversi altri svantaggi nell'utilizzo di questo strumento per apprendere l'inglese.


Non ha opinioni

Anche se questo bot non risponde agli stimoli con delle risposte preprogrammate ma riesce a formularle utilizzando la lingua come strumento...rimane pur sempre un bot.

Non ha opinioni su niente, è solo in grado di cercare in un archivio tutte le informazioni riguardanti un argomento, ed esportelo in inglese.

La conseguenza di ciò è che non si possono praticare skill di dibattito e di difesa delle proprie opinioni. L'unica cosa su cui riusciermo ad esercitarci è l'utilizzo della sintassi (ovvero in che maniera si costruiscono le frasi seguendo le regole grammaticali).

La difesa delle proprie opinioni, tuttavia, è una delle abilità da fondamentali da apprendere quando si impara una lingua straniera.


Alto rischio di bias

Anche se il bot non sviluppa opinioni, la lingua non è mai neutrale. La scelta di una parola piuttosto che un'altra può essere di natura ideologica. Quindi il bot avrà la stessa ideologia dei testi che popolano il suo corpus.


Non ha una storia o una sua cultura

Chat GTP è stato sviluppato utilizzando modelli di linguaggio presi da corpus su internet (parliamo di miliardi di testi!). Lasciando stare le conseguenze etiche date dalla scelta dei testi forniti come modello, il problema è che la macchina non risulterebbe, a lungo andare, un buon partner per una conversazione soddisfacente. Le conversazioni con il bot sono di natura informativa, ovvero è in grado di fornirci risposte e informazioni su quasi ogni argomento. Ma la conversazione sarebbe sterile e vuota e dopo poco ci si annoierebbe.

Insomma, questo strumento è utile per imparare strutture ma non a conversare. Per quello puoi provare i nostri corsi di conversazione in inglese.



Non sempre utilizza un linguaggio che suona naturale

Una delle cose che più ci interessa quando apprendiamo una lingua non è tanto imparare la grammatica, ma parlare in maniera naturale, imparando anche espressioni, modi di dire, utilizzare un determinato registro ecc.

Il bot non è in grado di fare questo, in quanto il suo modello di riferimento non è la conversazione parlata umana ma il linguaggio scritto. Utilizza i termini che lui ritiene più appropriati al contesto-frase; non utilizzerà lo slang o altre espressioni tipiche della comunicazione umana, in quanto nei testi che gli sono stati dati come modello, questi saranno poco presenti rispetto ad altri elementi.



In conclusione, chat GTP può essere un valido strumento per esercitare uno specifico punto grammaticale - addirittura si può chiedere al bot stesso di creare degli esercizi e di correggerli per noi! Può anche essere utile come correttore di bozze o come traduttore rapido. Per i più pigri o insicuri, può anche essere utilizzato per redarre dei testi, come ad esempio delle e-mail lavorative. Ne sconsiglio tuttavia l'utilizzo a cuor leggero, in quanto è necessario che venga revisionato da un essere umano (il bot, oltre al fatto che potrebbe ad esempio sbagliare registro e dire delle scorrettezze, non è ancora in grado di ingannare un altro essere umano in quanto ha un tono molto freddo e ripetitivo).


Per imparare una lingua sul serio, però, sono ancora necessari gli esseri umani, e prevediamo sarà così ancora per un bel po'.

Se vuoi intraprendere questo percorso, puoi rivolgerti a Bilbò Academy, la scuola di inglese in pieno centro a Bologna.


Scopri i nostri corsi di inglese: bambini, adulti, business ma anche lezioni individuali e corsi online.


Contattaci per saperne di più:

  • alla nostra mail, hello@bilboacademy.it

  • su whatsapp, allo +39 353 423 5276

  • sul telefono fisso, 051 032 1693

  • di persona, nella nostra sede in via San Felice 18, a Bologna

  • oppure compila il modulo qui sotto:




43 visualizzazioni
bottom of page